LANGUAGE:
MENU

mostre

Hollywood Icons

Dal 15 luglio al 9 ottobre 2016, primo piano di Villa Manin

Read this page in English

Il biglietto è valido per entrambe le mostre all'interno del corpo gentilizio:
Hollywood Icons - Fotografie della fondazione John Kobal & ERSATZ LIGHTS case study #1 east west di Olivo Barbieri

SEDE ESPOSITIVA

Primo piano del Corpo Gentilizio di Villa Manin (Passariano di Codroipo)
INGRESSO
 
  • Intero 10€
  • Ridotto 8€
  • Gruppi 6€ (MAX 15 persone)
  • GRATUITO: bambini con età inferiore ai 6 anni, accompagnatori di disabili, giornalisti previo accredito alla e-mail info.@villamanin.it

Per ulteriori informazioni e prenotazione visita Info Biglietti
ORARI

Da martedì a domenica:
10.00 - 19.00

Aperture straordinarie:
lunedì 15 Agosto
UFFICIO STAMPA

VILLAGGIO GLOBALE INTERNATIONAL

ANTONELLA LACCHIN
0415904 893
0415904 234
3357185874
lacchin@villaggio-globale.it
VISITE GUIDATE
 
  • VISITE ACCOMPAGNATE GRUPPI 60,00 € (MAX 25 persone, durata circa 1 ora) su prenotazione
    +39 0432 821256 | info@villamanin.it
  • VISITE ACCOMPAGNATE PER LE SCUOLE 7 € (MAX 25 persone, durata circa 1 ora)
 

 

HOLLYWOOD ICONS

Fotografie della John Kobal Foundation

Dal 15 Luglio al 9 ottobre 2016


 

Il catalogo della mostra Hollywood Icons é in vendita presso il nostro bookshop

Hollywood Icons offre una ricca rassegna delle grandi stelle dell'epoca d'oro di Hollywood e dei fotografi che hanno creato le loro immagini scintillanti. Percorrendo la mostra si incontrano i più grandi nomi della storia del cinema a cominciare da leggende del muto come Charlie Chaplin e Mary Pickford, proseguendo con interpreti brillanti dei primi film sonori come Marlene Dietrich e Cary Grant, e concludendo con i giganti del dopoguerra come Marlon Brando, Sophia Loren e Marcello Mastroianni. Agli inizi del 1920 il cinema come industria si concentrò a Los Angeles e dintorni. Anche se grandi film continuavano a essere prodotti in altre parti del mondo, da Stoccolma a Tokyo, nulla poté eguagliare l'enorme produzione e la dinamicità degli studi di Hollywood. Attori, registi e tecnici continuavano ad arrivare in grande numero in California per cercare fama o fortuna, e a volte entrambe le cose. Greta Garbo veniva dalla Svezia, Marlene Dietrich dalla Germania, Hedy Lamarr dall'Austria, Charlie Chaplin e Cary Grant avevano lasciato la natia Inghilterra, ma per ciascuno di loro è stata Hollywood a catapultarli verso un successo internazionale.

La storia del cinema di solito è scritta dal punto di vista degli attori o registi prestando poca attenzione alla gigantesca impresa necessaria per produrre il film vero e proprio. Hollywood Icons presenta i poco celebrati fotografi ritrattisti e di scena che lavorarono silenziosamente dietro le quinte, ma le cui fotografie glamour sono state fondamentali per la nascita di stelle del cinema e per la promozione dei film. Milioni e milioni di immagini disseminate dagli studi di Hollywood per tutto il periodo d'oro furono il frutto del lavoro di artisti dell'obiettivo che con il loro operato veloce, efficiente e talvolta brillante promuovevano lo stile hollywoodiano in tutto il mondo.

Nessuno comprese l'importanza di questo imponente materiale di Hollywood meglio di John Kobal. Iniziò la sua carriera come appassionato di film per poi diventare giornalista e scrittore e infine, prima della sua morte prematura nel 1991 all'età di 51 anni, di essere riconosciuto come uno dei più autorevoli esperti di storia del cinema. Il suo libro The Art of the Great Hollywood Portrait Photographers rimane una pietra miliare della ricerca cinematografica. Le fotografie di questa mostra sono state tutte raccolte da John Kobal e sono presentate qui per portare in vita ancora una volta il classico mondo perduto di Hollywood.

 

 

OPERE